Introduzione alle lenti sclerali

Le lenti a contatto sclerali sono un tipo speciale di lenti a contatto rigide progettate per coprire l’intera superficie dell’occhio, compresa la cornea e una parte della sclera (la parte bianca dell’occhio). Queste lenti prendono il nome dalla loro caratteristica principale, che è quella di aderire alla porzione sclerale dell’occhio, creando una sorta di cupola che contiene un piccolo spazio di liquido tra la lente e la cornea.

Ecco alcune caratteristiche importanti delle lenti a contatto sclerali:

  1. Dimensioni e design: Le lenti a contatto sclerali sono significativamente più grandi rispetto alle lenti a contatto tradizionali. Questa dimensione maggiore consente alla lente di coprire completamente la cornea e di poggiate sulla parte bianca dell’occhio, fornendo una maggiore stabilità e comfort. Il design a cupola crea uno spazio che deve essere riempito con una soluzione salina sterile per aiutare a mantenere la cornea idratata.
  2. Indicazioni speciali: Le lenti a contatto sclerali sono spesso utilizzate per trattare condizioni oculari complesse come cheratocono, cornea irregolari, occhi secchi gravi (es. S. Sjögren) e cicatrici corneali. A causa della loro capacità di creare uno spazio tra la lente e la superficie oculare, queste lenti possono contribuire a migliorare la visione e il comfort in pazienti con queste condizioni.
  3. Protezione e comfort: Poiché le lenti a contatto sclerali non toccano direttamente la cornea, possono fornire una protezione aggiuntiva e un sollievo in caso di irritazioni o sensibilità corneale. Inoltre, lo spazio tra la lente e la cornea può aiutare ad alleviare la secchezza oculare, poiché permette di trattenere una soluzione idratante.
  4. Personalizzazione: Le lenti a contatto sclerali sono spesso personalizzate per adattarsi alle dimensioni e alle caratteristiche anatomiche uniche di ciascun paziente. Ciò consente di ottenere una migliore vestibilità e un comfort ottimizzato.
  5. Esigenze di gestione: A causa delle loro dimensioni e del bisogno di riempire lo spazio tra la lente e la cornea con una soluzione, l’uso e la gestione delle lenti a contatto sclerali richiedono una cura più attenta rispetto alle lenti a contatto tradizionali. La pulizia e la conservazione corretta sono fondamentali per evitare infezioni o irritazioni.

In sintesi, le lenti a contatto sclerali sono un’opzione speciale di lenti a contatto rigide che coprono la cornea e la porzione bianca dell’occhio, spesso utilizzate per affrontare condizioni oculari complesse. Tuttavia, a causa delle loro caratteristiche specifiche, richiedono un adattamento e una gestione accurata sotto la supervisione di un professionista dell’occhio.

Informazioni visita

In occasione della prima visita verranno trascritti i dati anagrafici, anamnestici,  e studiati eventuali precedenti referti anche effettuati in altri centri. In una seconda fase, verrà studiato il BCVA (best corrected visual acuity) ovvero la migliore correzione ottica ottimizzata per lenti a contatto.  Successivamente verrà misurata la curvatura della cornea ed i parametri utili alla costruzione della lente.

La visita consta delle seguenti fasi:

  • Prova di una lente per valutare “l’appoggio” corneale, il movimento ed i diametri.
  • Affinamento del potere diottrico per lente a contatto.
  • Guida al corretto utilizzo e manutenzione della lente a contatto.

Al termine, una volta individuata la lente utile al trattamento riabilitativo, il paziente provvederà autonomamente all’acquisto dell’ausilio dal proprio ottico di fiducia. Si precisa che per la prima visita è consigliabile l’astensione dall’utilizzo di lenti a contatto da almeno 48 ore.

Durante le visite per il rinnovo della lente, con la lente indossata viene controllato e rivalutato “l’appoggio” corneale, e ricalcolato il potere della lente, ed eventualmente effettuati i correttivi necessari.

Al termine, una volta individuata la lente utile al trattamento riabilitativo, che potrà confermare la precedente indicazione o avere i necessari correttivi,  il paziente provvederà autonomamente all’acquisto dell’ausilio dal proprio ottico di fiducia.

A seconda del caso clinico e della specifica lente utilizzata potrà essere consigliato un controllo entro un preciso arco temporale (generalmente entro 45 giorni), questo, per verificare la corretta gestione e la conformità del prodotto acquistato ed apportare eventuali correttivi per la lente definitiva. La visita viene effettuata con la lente indossata.

Adesso il paziente verrà indirizzato verso lo specialista curante per il follow-up periodico.

Calendario prenotazioni

Giugno 2024
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
27
28
29
30
31
3
4
5
6
7
10
11
12
13
14
17
18
19
20
21
24
25
26
27
28

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY